lunedì 25 febbraio 2008

Riso alla Cantonese Invernale



Oggi sono tornata presto dall’ufficio… fortunatamente avevo una “scatola di montaggio” per un riso alla cantonese che ho elaborato sabato, scoprendo così quanto sia comodo da assemblare in pochi minuti… posto che abbiate avuto l’accortezza di preparare alcune cose un giorno (ma anche due…) prima. Può rappresentare un buon piatto unico, adatto anche ai vegan (ovviamente escludendo l’uovo), da integrare solo con della verdura fresca.

Ingredienti x 3 persone:
150 riso basmati integrale,
una fetta di circa 1,5 cm di cavolo cappuccio (sia rosso che bianco),
un pezzo di porro,
una bustina di zafferano,
100-150 g di tofu*,
un uovo (facoltativo).

Intanto lavate il riso, o lasciando scorrere un filo d’acqua sul riso posto dentro una ciotola finché non esce pulita, oppure lasciandolo a bagno un po’, cambiando l’acqua almeno un paio di volte… quindi mettetelo a scolare dentro un colino per almeno mezz’ora, mescolandolo di tanto in tanto.

Tagliate a straccetti i due tipi di cavolo cappuccio, poi lavateli e trasferiteli in un wok ancora grondanti acqua. Fateli cucinare coperti finché non saranno morbidi, eventualmente aggiungendo ancora dell’acqua. Gli ultimi 5 minuti aggiungete della salsa di soia a piacere (attenti che è salata!), quindi spegnete e lasciate freddare.

Cucinate il riso all’orientale: mettete il riso con il doppio del suo peso in acqua dentro una pentola con un coperchio che tenga abbastanza bene, salate, aggiungete dello zafferano, fate prendere il bollore e poi lasciatelo sobbollire a fuoco basso per circa 15 minuti. Spegnete il fuoco e lasciate riposare altri 15 minuti, in modo che assorba per bene tutta l’acqua e si assesti. Mi raccomando: non sollevate il coperchio e non mescolate il riso! Quando è pronto lasciatelo freddare, sgranandolo bene con una forchetta, oppure, ancora meglio, stendetelo su una teglia (così si fa ancora prima).

Fate saltare il tofu, tagliato a cubetti, dentro una padella con un goccio d’olio, finché non assume un colorito dorato, quindi scolatelo per bene e mettetelo in una zuppiera. Io tengo la zuppiera nel forno fatto leggermente scaldare.

Fate lo stesso con il porro tagliato a rondelle sottili (ma non sottilissime).

Nella stessa padella saltate il cappuccio. E poi via nella zuppiera.

Ora è la volta del riso, che farete saltare fino a renderlo croccante e poi anche lui a riposare in zuppiera.

Se usate l’uovo, rompetelo in una ciotola e mescolatelo bene con una forchetta, salandolo e pepandolo leggermente. Cuocetelo nella padella sempre mescolandolo, in modo da formare dei piccoli grumi di frittata.
Aggiungete anche lui al resto degli ingredienti.

Ora non vi resta che servire! Buon appetito!

Nonostante possa sembrare laborioso la prima volta, se preparate gli ingredienti in anticipo, tenendoli separati, vi basteranno pochi minuti per far saltare, sempre nella stessa padella: il porro a rondelle, il cavolo cappuccio cotto in precedenza, il tofu a cubetti (e se l’avrete fatto voi vi accorgerete di quanto è migliore di qualsiasi cosa si compri!), il riso allo zafferano e infine l’uovo (se lo gradite).


* Fare il tofu in casa è molto facile, bisogna solo avere un paio d’ore a disposizione per stargli dietro. Ho imparato di recente grazie alle splendide spiegazioni di Gabita su cookaround. Trovate la sua ricetta qui. Se usate spesso il tofu non fatevela scappare! Grazie Gabita!

3 commenti:

Carmen ha detto...

wow molto particolare
grazie

WinterStar ha detto...

Grazie, fammi sapere se lo provi, a me è piaciuto molto! E complimenti per il tuo bel blog!

Mikamarlez ha detto...

Ciao...sono assolutamente nuova nell'ambiente bloggers....e curiosando sono arrivata a te...ricetta assolutamente da provare, io adoro il riso in ogni forma..piacere, comunque, io sono Letizia..vienimi a trovare..